Il sito utilizza cookies per una migliore esperienza di navigazione.

Uscita a Saviore dell'Adamello giugno 2017

Quest’anno, arrivati alla Casa degli Amici della Natura di Saviore dell’Adamello ci troviamo in una situazione per noi nuova. Non abbiamo potuto prenotare la casa solo per il nostro gruppo e l’abbiamo quindi condivisa con altri: una famiglia tedesca con due bambine, una coppia, un suonatore di gong, un’antropologa…Un altro elemento nuovo è dato dalla presenza di Stefano e di suo figlio Luca, che filmeranno alcune scene della nostra uscita, per un documentario che si apprestano a fare su Campo maschile. La presenza però nella stessa casa di Cecil, il medicine man che ci avrebbe guidato nel rito dell’Inipi (capanna sudatoria), ci richiama però alle ragioni del nostro stare in quel luogo, anche in compagnia di altri che da tempo avevano chiesto di incontrare lo sciamano. Cecil Francis Cross è un Wichasha wakan - uomo sacro, guida spirituale del suo clan familiare, detto dei "Poor bears" (Poveri orsi). La sua tribù è quella dei Lakota Oglala, appartenenti alla grande nazione dei Teton Sioux. È uno dei più importanti costruttori di tamburi, ne costruisce uno nuovo e gigantesco in pelle di bisonte con telaio in legno di cedro per la "Sun dance", ogni anno. Ha costruito tamburi anche per comunità buddiste in Francia e per collegi dervisci in Nord Africa.