Il sito utilizza cookies per una migliore esperienza di navigazione.

  • '
    '

Biografia

Psicologo analista e psicoterapeuta
Docente di Filosofia e Storia al Liceo Classico Arnaldo di Brescia
Fellow of Zollikon Experience Related Sandplay Study Group (Zurigo)
Fondatore di Campo Maschile ®

Curricolo brevissimo: Paolo Ferliga è psicoterapeuta di formazione junghiana e insegna Filosofia e Storia presso il Liceo classico Arnaldo di Brescia. Fa parte dello Zollikon Experience Related Sandplay Study Group (Zurigo), condotto da Martin Kalff e nella sua pratica clinica utilizza anche il metodo della Sand play therapy. Nella primavera del 2014 ha fondato Campo Maschile, gruppo di ricerca-azione sull'identità maschile. Vive e lavora a Brescia. www.paoloferliga.it

Curriculum
Nato a Brescia nel 1953, laureato e perfezionato in Filosofia presso l’Università degli studi di Milano e Padova, Paolo Ferliga si dedica dal 1977 alla formazione ed educazione dei giovani sia come docente, che come animatore di iniziative e gruppi culturali. Insegnante di sostegno nelle Scuole medie inferiori e poi di Lettere inizia, verso la fine degli anni Settanta, a sviluppare interesse per la psicologia analitica, che lo porterà a intraprendere più tardi la professione di psicoterapeuta. Dal 1984 insegna Storia e Filosofia al Liceo classico Arnaldo di Brescia.
All’attività di insegnamento ha affiancato un impegno culturale e politico nella vita della città, collaborando a diverse Fondazioni (Micheletti, Calzari Trebeschi, Civiltà bresciana, A. S. M.) e all'attività del Consiglio comunale (dal 1994 al 2000).
Nel corso del tempo i suoi interessi teorici si rivolgono sempre più alla psicologia analitica e al pensiero di Carl Gustav Jung. Negli anni Novanta si iscrive alla Libera scuola di psicologia analitica di Milano, frequentando tra gli altri, i corsi di Claudio Risé, Giulia Valerio, Daniele Ribola, Marina Valcareghi, Marco Gay, Franco Alloisio, Vincenzo Loriga, Pietro Andujar, Franco Lombardi. Si diploma in Psicologia analitica con la tesi Senex-Puer, Padre-Figlio, sfondi archetipici di una relazione maschile (Tutor dott. Giulia Valerio). Dopo l’Esame di Stato si iscrive nel 1999 all’Ordine degli Psicologi della Lombardia e da allora esercita la libera professione come Psicoterapeuta.
Nel biennio 1998/2000 si forma alla Sandplay Therapy con Maria Rosa Calabrese con cui ha svolto un lavoro di supervisione fino al 2015.
Dal 2007 fa parte del Gruppo di ricerca e supervisione sperimentale sulla Sandplay Therapy diretto da Martin Kalff a Zollikon (Zurigo).
Dal 2008 al 2013 ha partecipato al gruppo di supervisione che si riuniva a Milano, nello studio di Adriana Mazzarella, sotto la guida di Dieter Baumann.
La sua attività di insegnamento e formazione si rivolge anche a un pubblico adulto. Si occupa in particolare delle problematiche che i genitori incontrano nell'educazione e nella crescita dei figli, con attenzione alle differenze tra funzione materna e paterna. Ha condotto gruppi di ricerca tra uomini sull'identità maschile e sul valore della funzione paterna. Per la Società Italiana di Medicina generale ha svolto corsi sugli aspetti teorici ed epistemologici della medicina. Per la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia C.O.I.R.A.G. ha tenuto alcuni incontri sui fondamenti filosofici della Psicologia e per la Libera Scuola di Terapia analitica di Milano, lezioni e seminari su testi e tesi di Freud e Jung.
Dal 2008 al 2012 ha insegnato come professore a contratto Psicologia dell'educazione presso il Corso di Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche ed Ostetriche della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca.
A livello teorico si occupa degli aspetti epistemologici della medicina e della psicoanalisi focalizzando la sua attenzione sull'identità di genere, sul ruolo del padre nella psiche individuale e collettiva, sul significato e sulla funzione del senso di colpa, sul rapporto tra psicologia del profondo e religione.

Nel 2005, come risultato di queste ricerche e della sua esperienza clinica, pubblica il libro Il segno del padre nel destino dei figli e della comunità (Moretti&Vitali, Bergamo) e nel 2010 Attraverso il senso di colpa. Per una terapia dell'anima (San Paolo, Cinisello Balsamo - Milano). Nel 2011 esce la nuova edizione de Il segno del padre, con una sitografia a cura di Antonello Vanni.
Nel 2012 scrive con Elena Bianchetti il manuale Psicologia e Società, per i licei delle scienze umane opzione economico- sociale, pubblicato da La Scuola editrice.
Nella primavera del 2014 fonda "Campo Maschile", gruppo di ricerca-azione sull'identità maschile, che si riunisce ogni quindici giorni a Brescia.
Nel 2015 pubblica Curare l'anima. Psicologia dell'educazione (Editrice La Scuola, Brescia) scritto con Claudio Risé.
Nel 2017 esce sulla rivista "Anthropologica, Annuario di studi filosofici 2016" Fecondazione eterologa: il corpo come luogo simbolico dell'origine.