Leggi l'informativa del Regolamento Europeo GDPR - Il sito utilizza cookies per una migliore esperienza di navigazione.

Valorizzare il genere. Maschile e femminile a confronto presso Microsoft Milano

Laura Girelli e Paolo Ferliga, martedì 8 maggio 2018, si confrontano sul tema del rapporto tra identità di genere e "fatiche" nel mondo del lavoro presso Microsoft Milano

 

 

Bozza in elaborazione

1 Il lavoro tra alienazione e realizzazione della personalità, nella sua declinazione maschile/femminile (20 minuti circa)

Paolo Ferliga
In una prospettiva antropologica e filosofica:

  1. La divisione tra cacciatori e raccoglitori, che assegna la caccia solo ai maschi, sembra indicare una differenza archetipica nella modalità di lavoro tra i due generi.
  2. Per Hegel il lavoro è oggettivazione e realizzazione personale, per Marx il lavoro di fabbrica è alienazione.
  3. Come viviamo realizzazione e alienazione oggi, tra internet e industria 4.0?

Laura Girelli
In una prospettiva sistemica e organizzativa:

  1. I temi aperti del dialogo tra generi sui luoghi di lavoro: valorizzazione, rispetto, identificazione
  2. La “mediazione culturale” come strumento di interazione efficace
  3. L’azienda come agente promotore della personalità vs omologazione: il ruolo del diversity management

2 Il narcisismo nell’epoca contemporanea (20 minuti circa)

Laura Girelli
Il narcisismo come disturbo caratteristico dell’epoca contemporanea spinge al fare e a trascurare l’essere

  1. Rende difficile l’accesso al mondo emotivo
  2. Rende difficile la relazione Io-Tu
  3. Diverse tipologie di narcisismo

Paolo Ferliga
Il mito di Narciso ci aiuta a vedere non solo la patologia, ma anche le possibilità di trasformazione insite nella posizione narcisistica.

  1. Il mito secondo Ovidio e Pausania
  2. La trasformazione del maschile: l’archetipo Senex-Puer
  3. La trasformazione del femminile: il rapporto con l’Anima e con il Sé femminile

 3 Esercitazione di dialogo (oppure discussione con il pubblico) (20 min)
Divisione in due gruppi monogenere,  ogni sottogruppo completa:

  -  “Noi di voi vediamo che…”

   - “Di noi voi non capite che…”

Condivisione: restituzione reciproca da parte dei due relatori portavoce del gruppo