Il sito utilizza cookies per una migliore esperienza di navigazione.

Lui e l'aborto. Viaggio nel cuore maschile di Antonello Vanni

Il libro di Antonello Vanni ha un'importanza straordinaria in quanto affronta per la prima volta la questione della relazione tra i padri e l'aborto.

Un libro che sa coniugare le esperienze vissute dai maschi, il dolore loro e delle donne di fronte ai figli abortiti, con una visione di ampio respiro sul senso che la paternità assume  di fronte a questo dramma.

Per info:       http://www.antonello-vanni.it/lui_e_laborto.php

Leggi anche l'intervista all'autore:   http://antonellovanni.wordpress.com/2013/09/02/zenit-lui-e-laborto-intervista-ad-antonello-vanni/

Come reagisce un uomo alla notizia della gravidanza della donna? Perché la spinge all´aborto o cerca in tutti i modi di convincerla a tenere il bambino arrivando a gesti estremi per salvarlo? Perché i maschi di oggi tacciono, o devono tacere, non riuscendo a esprimere una posizione forte sull´aborto? L´incapacità di accogliere la vita nascente è connaturata alla figura maschile o è espressione delle tendenze secolarizzate e abortiste del nostro modello culturale? Quale influenza hanno, nel ricorso maschile e femminile all´interruzione di gravidanza, le critiche condizioni economiche in cui viviamo? La non conoscenza della crudeltà delle procedure abortive alimenta il silenzio della coscienza negli uomini? La legge 194 ha un effetto diseducativo sui giovani perpetuando nei maschi il disorientamento verso la vita concepita? L´esperienza dell´aborto ha un impatto traumatico sulla psiche maschile? Se sì, chi e come può rispondere al bisogno di ascolto e comprensione di questi uomini tormentati?